Nuova sede per il Cai di Amatrice

Il 20 settembre 2021, ad un anno esatto dall’insediamento del rinnovato consiglio direttivo della Sezione di Amatrice del Club Alpino Italiano, il Comune di Amatrice e la Sezione hanno raggiunto un primo accordo sull’utilizzo della Casa della Montagna, con la concessione di una parte della struttura come sede sociale della sezione locale.

La struttura donata alla cittadina di Amatrice dal CAI e da ANPAS, concepita per essere un luogo di aggregazione e favorire la frequentazione della montagna e sviluppare la conoscenza dell’ambiente montano, divenuta poi uno spazio a servizio della ricostruzione post terremoto ospitando gli uffici comunali, ora, grazie all’accordo raggiunto, comincerà ad essere utilizzata anche per gli scopi per cui è stata ideata e realizzata.

La sede della Sezione di Amatrice presso la Casa della Montagna sarà un importante punto di riferimento per i frequentatori dei Monti della Laga, per la formazione dei giovani di Amatrice, per la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e della cultura della montagna, oltre ad essere un’importante tappa del Sentiero Italia CAI.

Passi di Salute: con il Cai di Amatrice a passo lento nella natura

Inizierà il 9 giugno 2021 la nuova attività del CAI Amatrice “Passi di Salute” che vedrà il Gruppo Seniores sezionale impegnato, nei mercoledì pomeriggio, in facili escursioni per scoprire, camminando a passo lento, i tesori del territorio amatriciano ricco di storia, cultura e natura. Attività offerta soprattutto agli abitanti di Amatrice che in questo modo potranno riappropriarsi della propria terra. Si andrà alla scoperta di sentieri ricchi sia dal punto di vista naturalistico che storico, dove la storia della natura è intimamente legata a quella dell’uomo che ha lasciato segni, seppur sbiaditi dal tempo, ancora facilmente riconoscibili e degni di essere ricordati dall’uomo moderno.

A causa dell’emergenza sanitaria l’esordio di questa attività è stato posticipato ma finalmente mercoledì 9 giugno si potrà partire per la prima escursione che si svolgerà lungo il sentiero che da Colle D’Arquata giunge fino a Poggio D’Api. Durante questo cammino si vedranno delle “piazze” dove ancora oggi si produce il carbone con i metodi artigianali e tradizionali. A fine giugno altro itinerario splendido: si giungerà all’altipiano di Cardito che ci sorprenderà con il giallo intenso della spettacolare fioritura delle ginestre.

Inoltre ci sarà la possibilità di scoprire, abbracciare e riposare sotto la chioma dei grandi alberi monumentali di Amatrice come il Cerro dell’Amore a Collegentilesco e il Cerro di Galloro a Sant’Angelo. I muretti a secco, patrimonio Unesco, saranno i protagonisti di un’altra facile escursione e sarà anche l’occasione per scoprire tratti del Sentiero Italia del CAI e antiche chiese come quella dell’Icona Passatora o l’Eremo della Croce.

A dicembre sarà interessante percorrere il sentiero che da Capricchia porta alla chiesa del Sacro Cuore: lungo questo percorso potranno essere raccolte, le gustosissime bacche di rosa canina. Insomma ce n’è per tutti, non solo per i seniores, ma sono benvenuti anche i giovani e tutti coloro che percorrendo questi sentieri potranno vivere ore in natura, in compagnia, in un ambiente ancora meraviglioso e ricco di soprese per la salute di corpo e anima.

Per rimanere aggiornati si può consultare il sito ufficiale caiamatrice.it o la pagina facebook sezionale CAI sezione di Amatrice.