Redazione

Sisma, Regione Lazio: approvati 67 interventi per i territori colpiti dal sisma

Con il raggiungimento del primo obiettivo stabilito nel Piano nazionale per gli investimenti complementari al Pnrr per i territori colpiti dagli eventi sismici del 2009 e del 2016, sono stati approvati nella Regione Lazio già lo scorso giugno 67 interventi nell’ambito della rigenerazione urbana, rifunzionalizzazione degli edifici pubblici, conservazione e fruizione dei beni culturali, impiantistica sportiva ed infrastrutture per circa 50 milioni di euro.

L’ufficio speciale per la ricostruzione Lazio ha ricevuto in questi giorni dalla struttura commissariale un’anticipazione del 30% del finanziamento complessivo, pari complessivamente ad euro 13.230.774, per consentire il pagamento delle attività di progettazione, l’approvazione del progetto per l’appalto e l’avvio delle procedure di affidamento degli interventi, coerentemente con la milestone del 30 giugno 2022 del Decreto MEF 15 luglio 2021.

Il rispetto delle tempistiche previste dal Piano nazionale complementare per le aree del sisma conferma la bontà del lavoro svolto dalle amministrazioni comunali e dall’ufficio speciale per ricostruzione Lazio, nel segno di un’attività che porterà al territorio regionale e in particolare a quello reatino, nuove possibilità di sviluppo e miglioramento della qualità della vita.

In particolare gli interventi del Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNRR sono:

– 5.000.000 milioni di euro per la Rifunzionalizzazione degli edifici (sub-misura A2.1)

– 18.704.792 milioni per la Rigenerazione Urbana (sub-misura A3.1)

– 9.770.234 milioni per Progetti di conservazione e fruizione dei Beni Culturali (sub-misura A3.2)

– 4.999.955 milioni per Percorsi e cammini, impianti sportivi (sub-misura A3.3)

– 5.627.599 milioni per le Strade comunali (sub-misura A4.5)

Via a nuovi bandi nelle aree sisma per 455 milioni

Partono giovedì 15 settembre 2022, 8 nuovi bandi del Piano nazionale complementare NextAppennino, che mettono a disposizione altri 455 milioni di euro sotto forma di incentivi alle imprese che investono nelle aree colpite dai terremoti del 2009 e del 2016. I bandi riguardano gli investimenti di media dimensione, l’avvio, la crescita e gli investimenti innovativi delle micro, piccole e medie imprese e i progetti che riguardano la cultura, il turismo e lo sport, l’inclusione sociale.

L’intero pacchetto di incentivi riservato alle imprese vale circa 620 milioni di euro. Dal primo settembre è aperto il bando per i grandi progetti di investimento, per 80 milioni di euro complessivi,  che sta già registrando forte interesse da parte delle imprese, mentre il 30 settembre sarà avviato il bando per i progetti di partenariato pubblicoprivato, con altri 80 milioni disponibili e subito dopo il bando più piccolo, con 3 milioni di euro, per finanziare i progetti in ambito agrosilvopastorale.

Il 20 settembre aprirà poi il bando, aperto ai comuni, per il finanziamento, con 68 milioni di euro, delle nuove Comunità energetiche rinnovabili.

SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI

Tra i bandi che saranno aperti, il primo, relativo agli “Investimenti di media dimensione”, è dotato di 110 milioni di euro a supporto di programmi di sviluppo composti da uno o più progetti d’investimento, a carattere produttivo e ambientale, ai quali possono essere aggiunti anche progetti di ricerca e sviluppo. Nello stesso bando una linea di finanziamento di 10 milioni di euro è dedicata al “Ciclo delle macerie”, per finanziare gli investimenti per la trasformazione delle macerie in materie prime e seconde per l’edilizia, per la realizzazione di opere edili e stradali e di ripristino ambientale riducendo il volume da smaltire e attivando nuovi processi produttivi locali e nuove filiere produttive, attraverso il riuso e il riciclo dei materiali da costruzione e demolizione. I termini per la presentazione dei progetti scadono il 14 ottobre. Il secondo bando finanzia con 100 milioni di euro l’”Avvio, crescita e rientro di microimprese”, per incentivare la nascita, lo sviluppo e la rilocalizzazione di iniziative microimprenditoriali o professionali, anche per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità locale, l’attrazione di nuovi imprenditori ed il rientro di quelli già attivi nel territorio del sisma. Il bando sarà a sportello, con scadenza termini 14 ottobre, per le imprese che hanno avuto danni da sisma.

Per le altre la procedura è a graduatoria e chiude il 31 ottobre. Un altro bando riguarda gli “Investimenti innovativi delle PMI”, con una disponibilità di 58 milioni di euro per finanziare programmi innovativi di sviluppo aziendale, incentivando il sistema produttivo dei comuni dei due crateri anche attraverso consulenze specialistiche per supportare i processi di innovazione. Anche in questo bando la procedura e i termini sono distinti a seconda che il richiedente abbia avuto o meno un danno da terremoto. Nel caso li abbia avuti si procede prioritariamente a sportello, entro il 14 ottobre, mentre negli altri casi, si formerà una graduatoria e la domanda si potrà presentare entro il 31 ottobre. Il quarto bando finanzia con 40 milioni di euro l’“Avvio, crescita e rientro delle PMI”, e ha l’obiettivo di incentivare la nascita, lo sviluppo e la rilocalizzazione di iniziative di piccole e media impresa, anche per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità locale, l’attrazione di nuovi imprenditori ed il rientro di quelli già attivi nel territorio del sisma. Anche in questo caso la procedura a sportello, per le imprese danneggiate dal sisma, si chiude entro il 14 ottobre, quella a graduatoria per tutte le altre entro il 31 ottobre.

SPORT, CULTURA, TERZO SETTORE E FILIERA AGROALIMENTARE

Ci sono poi altri tre bandi per settori specifici dell’economia locale, che vanno a rispondere a diverse esigenze del tessuto sociale e imprenditoriale. Il primo è quello per il “Sostegno a cultura, turismo, sport”, che con 60 milioni di euro sostiene le iniziative imprenditoriali per lo sviluppo e il consolidamento del settore culturale, creativo, turistico e sportivo, e anche del terzo settore.

Ci sono poi 47 milioni di euro per il bando “Economia circolare e filiere agroalimentari, che sostiene programmi di investimento finalizzati ad un utilizzo più razionale, efficace e sostenibile delle produzioni agricole, della selvicoltura, dell’allevamento e delle risorse naturali delle aree interessate, attraverso progetti modulari in grado di attivare, consolidare, modernizzare i processi di trasformazione e commercializzazione dei prodotti o di movimentazione e stoccaggio degli stessi. Questi due bandi prevedono una procedura a sportello prioritaria per le imprese che hanno avuto un ottobre, e una graduatoria per le altre, con scadenza il 31 ottobre.

Infine ci sono 40 milioni di euro per progetti di “Inclusione sociale, cooperazione e terzo settore” per promuovere la nascita, il consolidamento e la crescita di iniziative imprenditoriali da parte di imprese sociali, cooperative di comunità ed enti del terzo settore, così da favorire interventi per l’inclusione, l’innovazione sociale e il rilancio abitativo. La scadenza per partecipare a questo bando è il 31 ottobre

GLI ALTRI BANDI IN ARRIVO

Il bando per i progetti di “Partenariato speciale per la valorizzazione del patrimonio pubblico”, dal valore di 80 milioni di euro, apre invece il 30 settembre. Di prossima pubblicazione invece quello per il “Sostegno alla costituzione di associazioni agrosilvopastorali”, che ha a disposizione 3 milioni di euro. Sarà infine pubblicato il 20 settembre l’avviso per la costituzione di Comunità energetiche rinnovabili, per realizzare impianti di produzione di energia pulita e sistemi centralizzati di distribuzione e condivisione di energia e calore da fonti rinnovabili.

Possono presentare domanda sia gli enti pubblici che le amministrazioni pubbliche con una sede nei crateri 20092016, sia le comunità energetiche in via di costituzione, con almeno un ente pubblico o pubblica amministrazione all’interno. I progetti saranno valutati, sulla base di una serie di parametri oggettivi, da un apposito Comitato.

Borbona, torna il Festival del Canto a Braccio

Dopo due anni di fermo a causa della pandemia, torna quest’anno il Festival Regionale di Canto a Braccio di Borbona il 23 e 24 settembre 2022.

Manifestazione ormai di alto livello nel panorama nazionale delle tradizioni popolari, il Festival è giunto alla sua XV edizione. La centralità del Festival è quella di far risaltare il Canto a Braccio, contribuendo a creare un senso di comunità che unisce i territori attraverso le loro tradizioni.

La programmazione prevede:

Venerdì 23 settembre alle 21 il Concerto “Taranta D’Amore” di Ambrogio Sparagna e Solisti dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica. Dedicato al ricco repertorio di serenate e balli della tradizione popolare italiana con al centro della scena Sparagna il concerto dà vita ad una festa al ritmo vorticoso dei nostri balli popolari, tra organetti, ciaramelle e tamburelli.

Sabato 24 settembre alle 21 Serata di Cantori a Braccio con la partecipazione dei Cantori Pietro e Donato De Acutis, Francesco Marconi, Marcello Patrizi, Stefano Prati, Alessio Runci, Paolo Santini, Dante Valentini, Felice Vanni. I Cantori presenti nella serata provengono dal Lazio, provincia di Rieti e Roma (Bacugno, Cittareale, Lariano, Posta, Terzone), dall’Abruzzo, provincia dell’Aquila (Montereale). A loro si aggiunge la partecipazione di Paolo Cioni da Borbona e la presentazione della serata a cura dello studioso di Canto a Braccio Antonello Ricci.

Il Festival è realizzato all’interno del progetto “Terra Nostra – V Edizione” tra le iniziative regionali proposte a favore delle popolazioni delle aree del cratere sismico in collaborazione con Ministero per la Cultura, Regione Lazio, Comune di Borbona, Jobel Residenza Artistica Nazionale.

Info: Comune di Borbona 0746/940037  www.cantoabraccio.it

Skiroll, partenza da Amatrice

Sfilano le bandiere di Italia, Ucraina, Lettonia, Norvegia, Svezia, Germania, Venezuela, Marocco, Taiwan, Estonia: l’Area del Gusto di Amatrice si è trasformata in un colorato circuito di nazioni per la Cerimonia d’Apertura della Coppa del Mondo di Skiroll. Da venerdì 9 settembre con la tappa di Amatrice, passando a quella di sabato 10 a Terminillo fino a quella di domenica 11 a Rieti, si gareggia alla conquista dei titoli. La lotta è serrata e l’atmosfera è carica. Lo si è visto nella cerimonia odierna, con atleti, tecnici, dirigenti, volontari, appassionati e curiosi nonché le tante autorità di ogni ambito che hanno portato il loro saluto e augurio alla manifestazione.

«Saranno tre giorni di emozioni pure – dice Sergio Battisti, che dal ‘suo’ Rieti’ Sport Festival, grazie al sostegno di Fis e Fisi, è riuscito a costruire la tappa reatina della Coppa del Mondo di Skiroll – un sentito ringraziamento a istituzioni, volontari, sponsor, tecnici e tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questa manifestazione. Ora godiamoci le gare, sarà uno spettacolo per Amatrice, Terminillo e Rieti. Vi aspettiamo, anche perché assistere alle gare è assolutamente gratuito».

Tanti gli interventi di saluto durante la cerimonia. A partire dal sindaco di Amatrice Giorgio Cortellesi: «Una occasione di rinascita per Amatrice e per il Reatino». Flavio Roda, numero uno della Fisi, gli fa eco: «Importante che la Fisi abbia avuto questa intuizione, con gli sci club e la Fisi regionale. Un evento che dà un messaggio di unità e rinascita. Grazie a chi con determinazione hanno voluto questa evento». Niklass Martins, responsabile della sottocommissione Skiroll della Fis: «Grazie per averci ospitato qui nel Reatino, è la prima volta per la Coppa del Mondo di Skiroll. Grazie alle nazioni che non hanno perso l’occasione di essere qui. Un saluto particolare all’Ucraina». Parola anche a Mauro De Zulian (Nordic Ski Wm Val di Fiemme) che ha ringraziato «in particolare per l’opportunità che abbiamo avuto di incontrare papa Francesco oltre che per questo evento di Coppa del Mondo».

Il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi: «Ci fa piacere condividere questa opportunità con Amatrice, perché con la collaborazione può ripartire la sfide dell’Appenino centrale». Anche per Mariano Calisse, presidente della provincia di Rieti la «Coppa del Mondo sa di rinascita. Grazie alla Fisi per averci scelto e al Comitato organizzatore per quanto sta facendo. Partiamo da Amatrice che è bella, anche se ferita. E sogniamo un Mondiale qui con la città ricostruita«. Infine anche gli auguri della Regione con Claudio Di Berardino, che parla di «opportunità per il territorio», del Comandante del Centro Sportivo dei Carabinieri, Gianni Cuneo, che ha sottolineato l’impegno di Giorgio Rocca per lo sport e lo sci Mondiale (oggi è testimonial della Coppa del Mondo a Rieti) e quelli di Emanuela Perilli, delegata Coni Rieti.

L’organizzazione della Coppa del Mondo di Skiroll è stata affidata dalla Fisi, e dal suo presidente Flavio Roda, al Rieti Sport Festival, allo Sci Club Artemisio di Amatrice, al Winter Sport Club Subiaco con la collaborazione della Nordic Ski Wm Val di Fiemme 2003 srl. L’evento è valido anche come 2° Trofeo Città di Amatrice ed è “l’occasione per dimostrare le capacità organizzative dei due sci club e del Rieti Sport Festival oltre che la concreta voglia di rinascita di Amatrice e di tutto il Reatino, dopo il sisma del 2016 e l’isolamento da pandemia degli ultimi due anni. Sarà un momento di gioia e di rinnovata vicinanza di Amatrice, Città degli Italiani, con la comunità nazionale. Per l’organizzazione è stato indispensabile il Comune di Amatrice col sindaco Giorgio Cortellesi” scrive lo Sci Club Artemisio.

La realizzazione della manifestazione è stata possibile grazie al lavoro del Comitato Organizzatore in tutte le sue parti e all’insostituibile e competente supporto dello staff della Val di Fiemme, che occupa di tutta la parte tecnica della Coppa del Mondo. «Li ringraziamo per questo supporto serio e sempre puntuale, per averci accompagnato in questi mesi che finalmente stanno concretizzando il sogno della Coppa del Mondo di Amatrice, Terminillo e Rieti», dicono dall’organizzazione.

Skiroll, giovedì 8 settembre la cerimonia di apertura

L’Area del Gusto di Amatrice accoglierà la Cerimonia di Apertura della Coppa del Mondo di Skiroll. Appuntamento alle 17.30 di giovedì 8 settembre.

Tutto pronto ad Amatrice: per dare avvio alla tappa reatina della Coppa del Mondo di Skiroll, attesa la sfilata delle nazioni partecipanti, alla presenza delle autorità sportive, civili, religiose e militari oltre che degli appassionati e dei cittadini.

Sono 10 le nazioni in gara, per oltre 100 atleti coinvolti nella tre giorni di gare che inizia proprio ad Amatrice il 9 settembre, prosegue a Terminillo il 10 e si chiude a Rieti l’11 settembre. Italia, Ucraina, Lettonia, Norvegia, Svezia, Germania, Venezuela, Marocco, Taiwan, Estonia andranno a caccia della Coppa delle Nazioni e dell’ambito trofeo del vincitore assoluto.

Nella Cerimonia d’Apertura le nazioni sfileranno con le bandiere, dando così il via alle competizioni, decisive per l’assegnazione dei titoli. Nel corteo ci sarà anche la bandiera del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo di Skiroll: a portarla saranno gli atleti di Special Olympics Rieti, a dimostrazione che lo sport è uno e di tutti. Spazio, poi, agli interventi delle autorità, che saluteranno la manifestazione internazionale.

Cerimonia di apertura l’8 settembre alle ore 17.30 presso l’area del gusto di Amatrice alla presenza delle massime autorità e degli atleti. Attesa per la sfilata delle Nazioni in cui saranno protagonisti anche gli atleti della Special Olympics Rieti.

Il programma della tre giorni è consultabile sul sito www.skirollrieti.com/programma/

 

Terminillo Marathon Off Road, tempo di bilanci

È tempo di tirare le somme per la Terminillo Marathon Off Road che ha avuto luogo a Leonessa.

Insieme all’amministrazione comunale, l’organizzazione dell’Asd Zero Team ha dato il meglio ed è riuscita a mettere in cantiere una manifestazione divertente e attraente per gli atleti che vi hanno partecipato, sia con la granfondo di 45 chilometri che con la cicloturistica di 24 chilometri, coinvolgendo il territorio di Leonessa con passaggi a Pie del Poggio, Albaneto e San Clemente: tre delle 38 frazioni che comprendono il nucleo territoriale leonessano.

A presentarsi per primo sulla linea del traguardo dopo 2.23’17” Graziano Laudati (Acido Lattico Mtb Passo Corese) che si è aggiudicato questa edizione davanti a Pasquale Arabi (Asd Ciclistica Sabina), Francesco Lupi (Acido Lattico Mtb Passo Corese), Marco Bernardinetti (Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati) e Mirko Pietrangeli (Team Bike Viterbo 2002).

Gianluca Gizzi, sindaco di Leonessa: «La nostra cittadina è sempre pronta ed accogliente di fronte agli eventi sportivi. Con lo svolgimento della Terminillo Marathon Off Road è il minimo che potevamo fare grazie allo sport outdoor. Possiamo essere le Dolomiti del Centro Italia perché abbiamo un paesaggio a favore delle escursioni in bici ma anche per il trekking e lo sci. Lo sport serve a promuovere il territorio ed è ancora l’elemento di traino anche in questo periodo del dopo pandemia dove stiamo recuperando terreno in tutti i settori dell’economia».

Simone Adone, vice sindaco di Leonessa: «Abbiamo iniziato a promuovere e a spingere l’evento dall’anno scorso perché il territorio ha ancora bisogno di uscire dalle criticità del sisma e della pandemia grazie a un evento sportivo come la Terminillo Marathon Off Road e tanti altre manifestazioni sportive che sono un toccasana per la nostra comunità».

Tommaso Natalucci, assessore allo sport e al turismo di Leonessa: «Abbiamo messo in archivio un altro evento molto importante che è andato ad arricchire il calendario già colmo di manifestazioni dell’estate leonessana. La Terminillo Marathon Off Road è la ciliegina sulla torta di un progetto denominato Leonessa Bike Experience con cui facciamo scoprire il nostro territorio e tutti i percorsi fruibili. Sono convinto dell’efficacia di questo progetto che stiamo portando avanti con il gruppo di lavoro dell’Asd Zero Team, ma questo territorio offre molto e continua a far parlare di sé grazie al cicloturismo».

Eva Rauco, assessore all’ambiente e al bilancio: «Leonessa ha una connotazione turistica e sportiva che va sempre consolidandosi con gli eventi sportivi, come quello che abbiamo vissuto con la Terminillo Marathon Off Road. Accogliere le manifestazioni sportive significa valorizzare ancora di più gli aspetti culturali e storici di questo territorio».

Paolo Ferri a nome dell’Asd Zero Team: «Abbiamo rimesso in campo con tanta fatica quello che abbiamo fatto in questi ultimi anni qui a Leonessa e perché lo merita l’intero comprensorio. Allo stato attuale, il format delle granfondo sta un po’ scemando e lo dicono i numeri. Siamo felici dell’accoglienza che Leonessa ci ha tributato ancora una volta, del sostegno degli sponsor locali, della sicurezza garantita dalla Protezione Civile e dal Moto Club Leonessa. Per ora chiudiamo la parentesi organizzativa dei nostri eventi, mettiamo a posto le idee per affrontare il 2023 con nuovi stimoli».

VINCITORI DI CATEGORIA

Elite sport: Francesco Lupi (Acido Lattico Mtb Passo Corese)

Master 1: Marco Bernardinetti (Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati)

Master 2: Jonathan Eramo (Aniene Bike Team)

Master 3: Graziano Laudati (Acido Lattico Mtb Passo Corese)

Master 4: Daniele Mancini (GM Bike)

Master 5: Walter Laudati (Acido Lattico Mtb Passo Corese)

Master 6: Marcello Santi (Il Biciclo Team New Limits)

Master 8: Giovanni Golvelli (Team Bike Palombara Sabina)

Classifiche complete al link https://www.endu.net/it/events/terminillo-marathon-off-road/results

Scai di Amatrice ricorda la Medaglia d’Oro Gerardo Catena

Domenica 4 settembre 2022, nella frazione Scai di Amatrice, si è svolta la cerimonia di commemorazione per il trentunesimo anniversario della morte del Vice Brigadiere Gerardo Catena, deceduto nel 1992 presso il lago di Massaciuccoli in provincia di Lucca, nell’eroico tentativo di salvare il proprio Ufficiale in procinto di annegare.

Alla cerimonia, oltre alla mamma Vittoria, i fratelli Fabrizio e Stefano, hanno presenziato anche alcuni cugini, cittadini comuni, il sindaco di Amatrice Giorgio Cortellesi, il consigliere regionale Sergio Pirozzi, il Colonello Bruno Bellini Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rieti, il Comandante della Stazione Carabinieri di Amatrice Maresciallo Capo Francesco Simeoni, rappresentanze del Gruppo Carabinieri Forestali di Rieti, dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Cittaducale e dell’Associazione Nazionale Forestali.

È stato reso omaggio al militare sepolto nella cappella di famiglia nel cimitero di Scai, località della quale il militare era originario, con la deposizione di una composizione floreale e la lettura della motivazione con la quale al militare è stata conferita la medaglia d’Oro al Valor Civile, successivamente è stata celebrata una messa in suffragio dal parroco don Giuseppe Marrone.

Nel salutare i parenti, il Colonnello Bellini ha sottolineato come il sacrificio del Vice Brigadiere Catena sia oggi più che mai un simbolo dell’altissimo senso del dovere, di altruismo fino all’estremo sacrificio che è insito nel profilo di ogni militare dell’Arma. Anche il Sindaco Cortellesi ha espresso commosse parole di apprezzamento per l’eroico gesto.

Il Vice Brigadiere Gerardo Catena, nato a Roma il 27 febbraio 1967, il 4 settembre del 1991 era a diporto sul lago di Massaciuccoli in provincia di Lucca. Caduto in acqua per l’improvviso capovolgimento del natante sul quale si trovava con altre persone, guadagnava a nuoto la riva ma, avvedutosi che il proprio Ufficiale era in procinto di annegare, non esitava a tornare in acqua per raggiungerlo a nuoto. Stremato, veniva travolto dalle onde, perdendo la vita assieme all’Ufficiale e ad un altro soccorritore.
Per l’eroico gesto, in data 19 maggio 1992, con Decreto del Presidente della Repubblica, è stato insignito di Medaglia d’Oro al Valore Civile alla Memoria.

Tutto pronto a Cittareale per la tre giorni dedicata al cavallo

È tutto pronto a Cittareale per la tre giorni dedicata al cavallo TPR e ai numerosi allevatori della zona. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Cittareale con il supporto del Comune di Cittareale, della Regione Lazio, degli Allevatori di Cittareale e dei comuni limitrofi e la preziosa consulenza dell’Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Agricolo Italiano da TPR e di Coldiretti, si svolgerà in località Ricci.

Il divertimento sarà assicurato nei tre giorni grazie alla presenza di Nico Belloni, speaker della manifestazione e degli spettacoli equestri. Spazio alla mostra del cavallo TPR ma anche all’area food e ai prodotti tipici.

“Sabato 3 settembre e Domenica 4 settembre, appuntamento alle ore 16 davanti alla Rocca per la visita guidata della Rocca di Cittareale e del Museo Civico -spiega il Presidente della Pro Loco di Cittareale Consuelo Piccarozzi– Cittareale è fortemente vocata all’allevamento in generale e del cavallo TPR; senza contare l’agricoltura e le produzioni tipiche. Sarà un week end ideale per venirci a trovare e scoprire i tesori del nostro territorio”.

Programma

 

VENERDI’ 2
Ore 8.00 | Arrivo cavalli
Ore 9.00 | Villaggio tradizioni
Esposizione prodotti tipici
Ore 9.30 | Prove spettacoli
Ore 10.00 | Apertura stand gastronomici
Ore 12.00 – 15.00 | Apertura area ristorazione
Ore 16.00 | Anteprima show festa cavalli
Ore 18.00 | Incontro con la Coldiretti
Ore 19.00 | Cena sotto le stelle
Ore 21.30 | Si balla con gli Alta Quota

SABATO 3
Ore 8.00 | Apertura villaggio tradizioni
Ore 9.00 | Laboratorio di morfologia a cura di anacaitpr
Ore 10.30 | Dimostrazione Az. Gregori
Ore 11.30 | Show festa cavalli
Ore 12.00 | Apertura area ristorazione
Ore 15.00 | Dimostrazione lavoro in libertà
Ore 17.00 | Show festa cavalli
Ore 19.00 | Cena sotto le stelle
Ore 22.00 | Si balla con Ale Montero

DOMENICA 4
Ore 8.00 | Apertura villaggio tradizioni
Ore 10.30 | Best in show – vetrina morfologica stalloni e fattrici tpr a cura di anacaitpr
Ore 12.00 | Apertura area ristorazione
Ore 15.00 | “A colloquio con C.I.A.” Confederazione Italiana Agricoltori
Ore 16.00 | Show festa cavalli
Ore 19.00 | Cena sotto le stelle
Ore 21.30 | Si balla con Luigi Foglietta accompagnato dalla voce di Roberta Marzullo

Scopigno Cup, ad Amatrice il Presidente della FIGC Gabriele Gravina

Una densa giornata di sport che avrà il suo culmine alle ore 15,30 con la partita inaugurale tra F.C. Inter e S.S. Lazio presso lo stadio Paride Tilesi di Amatrice (trasmesso in diretta su RAI Sport).

«Avremo ospiti il Presidente della FIGC Gabriele Gravina e la madrina del torneo di quest’anno, Greta Beccaglia -annuncia il Presidente ASD Scopigno Fabrizio Formichetti– ad Amatrice sarà presente anche Diego Armando Maradona Jr.».

Oggi sono già arrivati a Rieti i brasiliani del Fluminense, freschi vincitori di due tornei, in Svizzera la Ginevra Cup e in Olanda la Heemskerk Cup, pronti a misurarsi con le altre formazioni e tentare il tris allo Scopigno.

Ecco il programma completo del 30 agosto:

Ore 10,00: Arrivo squadre e staff e saluto del Sindaco di Rieti;
Ore 11,00: Inaugurazione Mostra Internazionale di Arte e Pittura
Ore 15,30: F.C. INTER – S.S. LAZIO (Stadio Paride Paride Tilesi Amatrice) ” DIRETTA RAI SPORT”
Ore 16,30: FENERBAHCE (Turchia) – POL. CANTALICE FD 18 (Stadio Marco Gudini Rieti) (Diretta Streaming) Ore 15.30: AS. ROMA – LODIGIANI 1972 (Stadio La Borghesiana Roma) (Diretta Streaming)
Ore 15,30: U.S. SALERNITANA – NAPOLI UNITED (Stadio San Pietro Napoli) (Diretta Streaming)
Ore 18.30: CONVEGNO in collaborazione con AIAC LAZIO ” IL CALCIO TRA CODIFICHE E PRINCIPI”

Sul sito (http://www.scopignocuprieti.com) e sui social media (Facebook, Instagram, Twitter, You Tube) è on line il programma delle gare, che vedranno coinvolte ben cinque città (Rieti, Amatrice, Roma, Napoli, Terni e Cittareale). Tutte le gare saranno trasmesse in streaming sui social e sul sito.

Elenco delle squadre partecipanti: Neftchi Baku (Aze), Fenerbahce (Tur), F.C. Inter, A.S. Roma, S.S.C. Napoli, S.S. Lazio, Fluminense (Bra), U.S. Salernitana, Ternana Calcio, Lodigiani 1927, United Napoli, Pol. Cantalice FD 18.

Una manifestazione che vede anche l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, realizzata con il contributo di Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento dello Sport ed Enit e Ministero del Turismo e la collaborazione di prestigiosi partner quali: Crai, Intesa San Paolo, Algida, Poste Italiane, Fondazione Varrone, Ri.Tec, Arexons e come fornitore tecnico la Umbro e Sixtus. Un grazie particolare alla FIGC e al Presidente Dott. Gabriele Gravina per il sostegno e a Rai Sport Radio Radio che sono sempre vicine nella comunicazione dell’evento.

Mondiali Skiroll, apertura ad Amatrice l’8 settembre

Coppa del Mondo di Skiroll: Rieti c’è. Al fianco delle tappe deputate agli sport invernali come Val Gardena, Cortina, Bormio, Sestriere, nel calendario ufficiale della Federazione degli Sport Invernali (FISI), per le gare della Coppa del Mondo compaiono per la prima volta Amatrice, Terminillo, Rieti, grazie ad un’intuizione del patron del Rieti Sport Festival, Sergio Battisti che da tre anni ha stretto un forte legame tra il festival dello sport e la FISI. Infatti, dopo le gare nazionali per il Campionato Italiano al piano e il Circuito di Coppa Italia dello scorso anno, il Rieti Sport Festival ha ottenuto per il territorio, le gare finali della Coppa del Mondo di Skiroll con l’ambito Trofeo di Cristallo che verrà assegnato in terra reatina alla nazione vincitrice.

La Coppa del Mondo di Skiroll di Rieti è stata presentata sabato 27 agosto 2022, all’interno della Fiera Mondiale del Peperoncino di Rieti con il patron del RSF Sergio Battisti e le autorità locali e nazionali, nonché  con la partecipazione dei responsabili sportivi dell’evento che si terrà nel Reatino dal 9 all’11 settembre.

La Federazione degli Sport Invernali (FISI), dopo numerosi sopralluoghi, ha scelto Rieti per il gran finale della prestigiosa competizione internazionale: a settembre 10 nazioni (Ucraina, Lettonia, Norvegia, Svezia, Germania, Venezuela, Marocco, Italia, Taiwan, Estonia) andranno a caccia della Coppa delle Nazioni e dell’ambito trofeo del vincitore assoluto: si assegnano il 9 settembre ad Amatrice, il 10 settembre a Terminillo e l’11 settembre a Rieti.

Da tre anni il Presidente del Rieti Sport Festival, Sergio Battisti, coltiva l’idea risultata poi vincente, di portare nel capoluogo sabino, con forte vocazione sportiva, uno sport in forte crescita come lo Skiroll: in questi mesi si è lavorato molto sotto la supervisione dei tecnici federali FISI guidati da Michel Rainer e con un osservatore esterno internazionale, il Presidente della Sottocommissione FIS (International Ski Federation) per lo Skiroll, coordinatore della Coppa del Mondo FIS, Martins Niklass. Preziosa ed indispensabile la collaborazione con il blasonato Comitato Organizzatore delle Coppe del Mondo di Sci Nordico della Val di Fiemm,  coinvolto per l’evento mondiale dalla stessa FISI e oggi impegnato anche nell’organizzazione delle prossime Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. “Ringrazio Val di Fiemme per la collaborazione in queste gare laziali che sono tappe insolite per questa disciplina che hanno un doppio valore: riscopriamo gli Appennini anche per lo Skiroll e sosteniamo zone ferite dal sisma 2016” ha commentato il Presidente della FISI, Flavio Roda.

In arrivo in terra reatina circa 100 atleti provenienti da 4 continenti che verranno gestiti da un “esercito” di 100 persone: tecnici federali, organizzatori sportivi e volontari, come gli studenti del Liceo Scientifico Carlo Jucci ad indirizzo sportivo di Rieti (da sempre in partnership con il RSF) e gli atleti dell’Atletica Studentesca Rieti ‘Andrea Milardi’, guidati dal coach Chiara Milardi.

«Da tre anni il Rieti Sport Festival lavora per far diventare Rieti un riferimento per questa disciplina in forte crescita. È solo l’inizio: dopo la Coppa del Mondo, un’idea diventata realtà, il sogno adesso è il Centro federale e i Mondiali di skiroll oltre, naturalmente, alla riconferma della Coppa del Mondo. Ci abbiamo creduto quando nessuno ci avrebbe scommesso, oggi siamo felici di vedere Rieti nel grande circuito internazionale dello Skiroll» dichiara Sergio Battisti, patron del Rieti Sport Festival.

La pratica dello Skiroll è nata per consentire agli appassionati del fondo e della combinata nordica di allenarsi anche nelle stagioni in cui non c’è la neve. Nato in Scandinavia negli anni ’30, in Italia lo Skiroll ha suscitato l’interesse per l’agonismo e oggi coinvolge moltissimi atleti di grande livello e appassionati che possono praticare questo sport tutto l’anno.

Scendendo nei dettagli tecnici, il Direttore Tecnico Azzurro, Michel Rainer, spiega le caratteristiche delle tre tappe del gran finale della Coppa del Mondo di Skiroll: «La prima tappa, la Amatrice-Configno, è una gara di circa 5.5 km con pendenza del 3% in cui vince chi mantiene una velocità alta. La Rieti-Terminillo è, invece, una mass start di 14 km, 7,5% di pendenza media, con un dislivello di 1029 metri, in cui servirà un elevato consumo di ossigeno e tattica di gara. Per concludere ci sarà la Rieti Città, una sprint sui 200 mt piani con tecnica libera fino all’ultimo centesimo. Lo spettacolo è garantito in tutte e tre le tappe».

La competizione è stata sostenuta da Regione Lazio, Dipartimento dello Sport Presidenza del Consiglio dei Ministri, Comune di Rieti, Comune di Amatrice, Provincia di Rieti, Fondazione Varrone con il patrocinio del CONI, Sport e Salute, Camera di Commercio Rieti e Viterbo. Visit Rieti è marketing partner dell’evento mondiale, Corriere dello Sport e Fondo Italia sono media partners, Automotive Rieti è, come già per il Rieti Sport Destival, mobility partner della manifestazione.

La Coppa del Mondo di Skiroll è stata inoltre supportata da alcune delle migliori aziende italiane nel food: Casale Del Giglio, Dimmidisì, Igor Gorgonzola, Zanetti formaggi, Consorzio Sabina Dop.

Sponsor dell’evento anche alcune importanti imprese commerciali qual Dori pubblicità, Centro Commerciale Perseo, Bofrost. Al fianco della manifestazione sportiva alcune piattaforme del settore come Bikeit e la nota smart digital travel agency Snowit. Già Ambassador del RSF, il Campione Giorgio Rocca sarà presente anche in veste di fondatore della “Giorgio Rocca Sky Academy”.

Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comitato Organizzatore “Coppa del Mondo – Skiroll Rieti 2022”. Aggiornamenti anche su instagram @skirollrieti2022.

Prevista la cerimonia di apertura l’8 settembre alle ore 17.30 presso l’Area del Gusto di Amatrice alla presenza delle massime autorità e degli atleti. Attesa per la sfilata delle Nazioni in cui saranno protagonisti anche gli atleti della Special Olympics Rieti.

Il programma della tre giorni è consultabile sul sito www.skirollrieti.com/programma/